copertina

upstaris

sezioni

gu legge


utenti registrati 109


Di lui
Avvenne così
le spiegò che non importava
che per lui era lo stesso
che se voleva
poteva anche ritornare
lei rallentò
quasi ad esitare
era come una memoria
non riusciva mai a saperlo
lui le sorrise
ma pensava che era
stanco di restare
allora lei gli chiese
se fosse come gli altri
e iniziò ad accettare
parlando di un’incerta attesa
ma lui era solo
nella luce del mattino
e ad affollare la sua mente
erano incolte trascendenze
sponde inanimate
di un silenzio
oltre il suo tempo.








195 letture
1 commento

nascondi commenti

pubblicato il 2018-09-30 alle 10:20:15









Darlene, aggiunto alle 12:30:12 del 2018-09-30

Credo che la poesia abbia il potere di essere estemporanea, e nello stesso attimo è sia tangibile che eterea, afferra e al contempo lascia andare. Leggendo questa tua non riesco a non pensare a tutte queste bellissime contraddizioni, che essendo tu il Poeta, caratterizzano anche te. Io leggo quindi questa altalena dedicata alla poesia stessa. In particolare mi colpisce quando dici "era come una memoria". Credo che la vera dichiarazione d'amore per eccellenza sia proprio questa, ovvero sentire non un fisico completamento nell'altro, (o non solo) bensì capire che in un'altra esistenza si possa contemplare anche la nostra vita. è davvero commovente. E pensando appunto che la tua sia una dedica alla Poesia, chiedo di rimando a me stessa, se abbia mai sentito o se senta mentre scrivo, che dietro ogni immagine che scrivo o che vedo, ci sia una memoria. Nel senso che spesso mi chiedo se Lei non viva già prima di essere trascritta su un foglio... Bè ti chiedo perdono per il naufragio della mia interpretazione, rimane in ogni caso una bella perla. E tu un notevolissimo poeta, che amo leggere e che ispira bellissimi naufragi.